Menu

ExtroVersi – XII Rassegna internazionale del Melologo

20 marzo 2016 - Melologo
ExtroVersi – XII Rassegna internazionale del Melologo

Si svolgerà il 20 marzo 2016, alle ore 18,00 presso l’Auditorium della RAI di viale Strasburgo, a Palermo, il primo appuntamento della XII^ edizione della Rassegna Internazionale del Melologo “ExtroVersi”, prodotta dalla Extroart con la Direzione Musicale di Nunzia Luca e Patrizia Genova.

L’iniziativa, che si svolge sempre in occasione della Giornata Mondiale della Poesia promossa dall’UNESCO è diventato un appuntamento costante nel tempo tra l’espressione artistica ed il “pubblico indiretto”, quella parte di pubblico che troppo spesso non viene raggiunta dai messaggi artistico/culturali nella erronea convinzione di non incontrarne l’interesse.

 Il Melologo, un genere quasi inesistente in Italia e che tra il ‘700 e ‘800 fu invece momento cruciale della drammaturgia musicale d’oltralpe, oggetto di fortissimo interesse da parte di Mozart, ma alla fine impotente a scalfire il predominio estetico del bel canto. È un genere di spettacolo basato sull’intersezione fra testi declamati e testi musicali, un “discorso melodioso musicato e non cantato” che prevede la compresenza, sulla scena, di attori e musicisti.

Ad ogni poesia selezionata, un compositore realizza una partitura inedita, che sarà da sottofondo durante l’interpretazione, degli attori che reciteranno i versi.

“La parola che unisce” è il tema della manifestazione con l’intento di accomunare tutte le regioni italiane ma anche di altre nazionalità, con poeti tutti diversi fra loro per stile ed intendimenti ma uniti nel cogliere il significato di ogni singolo verso evidenziando il sostrato psicologico insito nel testo, ma non espresso verbalmente, rendendo per questo, singolare la manifestazione.

“In questa edizione –dichiara Nunzia Luca- abbiamo voluto arricchire l’evento con un ideale viaggio, che abbiamo chiamato: ExtroVersi – la performance dove presenteremo uno spettacolo non solo utilizzando i versetti poetici mescolati dai suoni dei strumenti tradizionali, ma anche il coinvolgimento di strumenti a percussione afferenti a diverse tradizioni musicali, in una raffinata amalgama di linguaggi coreografici e sonori che trovano nella performance stessa un unico denominatore: La parola che unisce”.

“Con la musica, la poesia e la interpretazione –dichiara Patrizia Genova- si vuole mettere in scena un concerto dalle atmosfere multietniche attraverso l’esecuzione di brani originali ispirati alla cultura del ballo e della percussione del mondo, reso possibile grazie anche alla disponibilità dell’Auditorium della RAI ed alla lungimiranza del suo direttore il Dott. Salvatore Cusimano”.

Due le formazioni musicali coinvolti, che accompagneranno questa sera il pubblico presente in questo fantastico viaggio: l’Orchestra della Bottega delle Percussioni che nasce come diretta espressione delle attività che si svolgono all’interno dell’omonima scuola di musica e il famoso Gruppo Capoeira Zumbì del M° Zoi do Nascimento.

Il secondo appuntamento con il Melologo sarà il 27 marzo alla sala quattro stagioni di Villa Niscemi.

Ingresso Libero fino ad esaurimento posti a sedere.

Tag:

Lascia un commento